Pubblicato in: Saggio

Basta plastica – Martin Dorey

Immagine di Basta plastica

Titolo: Basta plastica – Cosa possiamo fare per fare davvero la differenza

Autori: Martin Dorey

Editore: Aboca Edizioni

Prezzo: 12,00 € cartaceo

Valutazione: ✓✐✐✐✐

Quarta di copertina: Quando fu inventata più di cento anni fa, la plastica fu presentata al mondo come il materiale delle meraviglie. In effetti, negli anni ha risolto moltissimi problemi. Ora, però, ce ne sta ponendo uno del tutto nuovo: il suo smaltimento.
Nel 2050 si stima che negli oceani ci sarà più plastica che pesci. Una minaccia concreta per la fauna marina e non solo. Le microplastiche ingerite dai pesci, infatti, possono risalire la catena alimentare fino a noi. È vitale, quindi, risolvere il problema all’origine riducendo al minimo il suo consumo. Subito. Martin Dorey, scrittore, surfista e fondatore del Beach Clean Network, ci spiega come fare.
Grazie alle sue “soluzioni in 2 minuti”, facili accorgimenti da mettere in atto a casa e al lavoro, con i figli o fuori con gli amici, possiamo davvero cambiare le cose in meglio.
Evitare l’uso di oggetti superflui come le cannucce, sostituire le posate usa e getta con quelle di metallo e i sacchetti della spesa con borse di cotone, optare per prodotti sfusi o con meno imballaggio, passare dall’acqua in bottiglia a quella del rubinetto… sono tante le azioni che, senza troppa fatica, riducono il consumo di plastica. Piccoli cambiamenti che possono davvero fare una grande differenza.

Chi scrive: Martin Dorey  è ecologista e attivista, ha fondato il movimento #2minutebeachclean, per ripulire le spiagge dalla plastica. Vive sulle coste della Cornovaglia.

Recensione:
Tra il ricco bottino del Salone Internazionale del Libro 2019 c’è anche questo interessante libello, breve e piacevole, può essere una buona introduzione all’argomento oppure uno stimolo ulteriore per azioni modeste ma oltremodo importanti.

Una divulgazione di metodi ‘pratici’ sotto il cappello della #soluzionein2minuti.

beachclean logo

L’autore è il fondatore del Beach Clean Network ed inventore dell’hashtag #2minutebeachclean. Dietro quest’ultimo c’è l’idea di spronare un buon numero di persone a impiegare due minuti per ripulire le spiagge dai rifiuti.
Dal 2013 questa idea ha continuato a diffondersi con migliaia di persone aderenti. Si stima che ogni singola sessione da 2 minuti possa far raccogliere fino a 2 kg di rifiuti. Facile fare una stima della quantità totale recuperata grazie alle persone che hanno aderito. Tutto cominciato con 2 minuti.

“ormai siamo abituati a dare la plastica per scontata. Per noi è normale trovarla dappertutto. Purtroppo però, nessun rifiuto di plastica scomparirà mai. È venuto il momento di riflettere sulle conseguenze che derivano dall’adoperarne e buttarne via così tanta.
Comincia oggi a fare una prima cosa: pensa a tutta la plastica che usi, ogni giorno. Guardati attorno, quanta ne vedi?”

Qualcuno si chiede quale sia il problema della plastica:

“La plastica è un veleno, punto. Ad inizio novecento fu osannata come ‘il materiale delle meraviglie’ ma nel corso del tempo la nostra tendenza all’usa e getta e la nostra incapacità di gestire il riciclo e il riutilizzo ne ha fatto un vero e proprio incubo.
Rilascio di sostanze tossiche, microplastiche negli oceani, isole di plastica galleggianti sono solo ALCUNI dei problemi dell’utilizzo smodato di questo polimero derivato dai combustibili fossili.”

Combustibili fossili = animali morti centinaia di migliaia di anni fa decomposti in mancanza di ossigeno e sotto alta pressione. Beviamo in gusci di polimeri fatti dai dinosauri morti?
Messa così non è troppo allettante ma in linea di principio la risposta è sì.

Ma torniamo al punto di prima: Il problema plastica. Cosa possiamo fare noi per incentivare una riduzione dell’uso di questo materiale così difficile da gestire?

Risultati immagini per plastic ocean

Dorey fornisce moltissimi spunti di riflessione e successiva azione dietro all’assunto generale:

“Qualsiasi cosa tu faccia ha un effetto. Qualsiasi oggetto di plastica monouso che ti rifiuti di usare è un oggetto di plastica che non finirà nell’oceano. […]
Tutte le azioni si sommano. Per questa ragione sono convinto che possiamo cambiare il mondo, 2 minuti alla volta”.

E ancora:

“Dobbiamo tornare all’abc dell’economia: le leggi di mercato ci dicono che se smettiamo di comprare la plastica i produttori dovranno cambiare o rischieranno di fallire. Se un prodotto non rispecchia la tua etica non spenderci i tuoi soldi.
Vota con il portafogli.

Fondamentalmente il succo è: non comprare prodotti usa e getta in confezione plastica. Comprare meno plastica comporterà una riduzione dei rifiuti e una necessità da parte dei produttori nel trovare valide alternative.
Il libro prosegue con una secca batteria di capitoli dove si analizzano soluzioni pratiche per varie azioni da svolgere in diversi ambiti della vita quotidiana.
Un aspetto in particolare mi ha colpito perché banalissimo ma sinceramente non ci avevo mai pensato. I capi di abbigliamento sintetici di derivazione plastica perdono fibre durante i lavaggi in lavatrice e le fibre plastiche finiscono nei fiumi e poi nei mari.
Altra dannosissima, dannata, microplastica.

Ed ecco la forza di questo piccolo libro: in poche parole semplici, chiare e dirette arriva al dunque.
E anche quando pensavo di saperne già un po’ ecco apparire nuove informazioni.

5 concepts of zero wasteSe siete già degli esperti dello zero waste e del ‘riuso, riciclo e riduzione’ degli imballi plastici potete anche fare a meno di leggere questo libro. Per tutti gli altri lo consiglio come buona introduzione al tema o come primo approfondimento.
Le ultime pagine contengono una check-list di cose da fare, personalmente ne faccio già alcune da molto tempo e mi sforzerò di farne altre.
E voi?

Vi sentite pronti a cominciare? Pare che bastino 2 minuti.


A cura di Bianca Casale

 

Pubblicato in: Uscite Mensili

Wishlist di Febbraio

Buongiorno, Bistrottiani!

Ed eccoci arrivati al secondo mese – ma di già?! –  del 2018, siamo a metà strada tra il solstizio di inverno e l’equinozio d’estate. Per qualcuno si festeggia Imbolc, qualcuno già tira le somme per i buoni propositi fatti alla fine dell’anno passato, per noi del bistrot ogni scusa è buona per leggere un buon libro.

Queste sono le nostre scelte per il mese di Febbraio. Enjoy!



LA SERA A ROMA, ENRICO VANZINA 

Gialli e Thriller

978880468564HIG-313x480Titolo: La sera a Roma

Autore: Enrico Vanzina

Casa Editrice: Mondadori

Prezzo: € 18.50

Data di pubblicazione: 6 febbraio 2018

Trama: Il protagonista di questa storia ambientata in una Roma contemporanea elegante e decadente – una città che ricorda quella sorrentiniana della «Grande bellezza» – è uno sceneggiatore di esperienza e successo, alter ego di Vanzina stesso, che frequenta i salotti della nobiltà romana, ma anche le redazioni dei giornali e l’entourage cinematografico e intellettuale romano. Un conoscente gli chiede di incontrare un giovane attore per capire se può aiutarlo a entrare nel mondo del cinema e lui, per cortesia, invita a casa sua quello che a prima vista è un belloccio senza arte né parte. Il giorno dopo il ragazzo viene ucciso. E il protagonista, essendo uno degli ultimi ad averlo visto, si ritrova coinvolto nelle indagini, molto più di quanto si sarebbe aspettato. A dipanare l’intricata trama di segreti, relazioni clandestine, innamoramenti mai confessati, tradimenti di patti e di amicizie, lavorano parallelamente – a tratti collaborando a tratti mettendosi i bastoni tra le ruote – un bravo e sagace commissario, un giornalista di cronaca nera assetato di scoop, e il nostro sceneggiatore, che si ritrova talmente invischiato nella vicenda sentimentale legata all’omicidio da mettere a rischio il proprio decennale matrimonio.



LA VITA IN UN ISTANTE, GABRIELLE ZEVIN 

Narrativa Contemporanea

8303919_2938885Titolo: La vita in un istante

Autore: Gabrielle Zevin

Casa Editrice: Nord

Prezzo: € 16.00

Data di pubblicazione: 15 febbraio 2018

Trama: Aviva Grossman ha solo ventun anni quando la sua vita finisce sotto i riflettori dei media. «Pizzicata» in compagnia di uno degli uomini più potenti del Paese, Aviva diventa in un attimo la sgualdrina d’America. E quell’unico errore è sufficiente perché nessuno sia più disposto a darle un lavoro. Perseguitata dai giornali scandalistici e ripudiata dalla famiglia, Aviva non ha altra scelta che lasciare la Florida e cambiare nome, scegliendo il più comune cui riesca a pensare… Tredici anni dopo, Jane Young abita in un paesino del Maine con la figlia Ruby. Ha una bella casa, un buon lavoro, una vita tranquilla. Ma tutto cambia quando Ruby inizia a fare ricerche su suo padre. Nell’era di Internet, nulla si cancella e, ben presto, Ruby si trova di fronte a una verità sconcertante. Possibile che sua madre abbia mentito a tutti sulla propria identità e sul proprio passato? Ruby deve sapere. Perciò scappa in Florida, alla scoperta delle sue origini. E così anche Jane sarà costretta a tornare a casa e ad affrontare il fantasma di Aviva.



LA CENA DEI SEGRETI, CARE SANTOS

Narrativa Contemporanea

Titolo: Le cena dei segreti88938142429788893814249-2-300x442

Autore: Cara Santors

Casa editrice: Salani Editore

Prezzo: € 9.99 ( formato ebook)

Data di pubblicazione: 15 Febbraio 2018

Trama: Nel cuore dell’estate del 1950 cinque compagne di collegio giocano per l’ultima volta a Obbligo o verità. Due di loro, Marta e Olga, stanno per cominciare una nuova vita fuori dall’istituto. È un’occasione speciale e le ragazze sono emozionate, ma non si aspettano che un pegno troppo crudele finirà per segnare le loro esistenze per sempre. Le amiche si perdono di vista e prendono strade diverse, ognuna con le sue frustrazioni e le sue rivincite. Sono passati trent’anni – Marta è diventata una famosa autrice di libri di cucina, Olga è dimagrita ma si annoia ancora, Nina ha un nuovo misterioso fidanzato, Lola è incinta e ha appena perso suo marito, Júlia è stata eletta deputata – e per loro è giunto il momento di fare i conti con i ricordi e le colpe che si portano dentro da troppo tempo.
Si danno appuntamento a cena al Media vida, il ristorante di Marta, e tra una portata e l’altra decidono di giocare ancora una volta al gioco dei pegni: ognuna dovrà porre alle altre una domanda a cui non ci si può rifiutare di rispondere. Ma Júlia  – che quella notte d’estate ha pagato il prezzo più alto – ha fatto annunciare dalla sua segretaria di essere in ritardo. Le loro risposte portano alla luce segreti del passato e del presente che si intrecciano in maniera sorprendente in attesa dell’ultimo racconto, quello di Júlia , l’unico che potrà chiudere il cerchio e ‘mettere ordine nei cassetti del passato’.
Attraverso le voci di cinque personaggi femminili nell’arco di trent’anni Care Santos, una delle autrici spagnole più amate, ritrae un’intera generazione di donne alle prese con la costruzione del proprio futuro in un momento in cui l’ipocrisia e la rigidità della società si scontrano con una nuova visione dell’amicizia, della libertà e dell’amore.



A BORDEAUX C’È UNA GRANDE PIAZZA APERTA, HANNE ØRSTAVIK

Narrativa contemporanea 

a_bordeaux_c_una_grande_piazza_aperta
Titolo:
 A Bordeaux c’è una grande piazza aperta

Autore: Hanne Ørstavik

Casa editrice: Ponte alle Grazie

Prezzo: €9.99 ( Formato Ebook )

Data di pubblicazione: 15 Febbraio 2018

Trama: Così incomincia questo romanzo, il primo a essere tradotto in italiano di Hanne Ørstavik, una delle voci più importanti della narrativa nordica contemporanea. È possibile incontrarsi? Incontrare l’altro, incontrare sé stessi, essere vicini, essere vivi, insieme? Con una prosa concreta ma sensuale, lirica  e allo stesso tempo austera ed essenziale, Ørstavik indaga nelle pieghe più profonde e oscure del desiderio, del corpo, della carne e dell’anima. Osserva con precisione appassionata ma implacabile i movimenti che ci fanno avvicinare agli altri e che ce ne allontanano, nel grande spazio aperto dell’esistenza.
Un romanzo nuovo e luminoso, sull’amore, il desiderio, la nostalgia e il dolore.



STORIE DELLA BUONANOTTE PER BAMBINE RIBELLI 2,
FRANCESCA CAVALLO E ELENA FAVINI 

Letteratura e narrativa

Titolo: Storie della Buonanotte per bambine ribelli 2978880468884GRA

Autore: Francesca Cavallo, Elena Favini

Casa editrice: Mondadori

Prezzo: € 19.00

Data di pubblicazione: 27 Febbraio 2018

Trama: C’erano una volta cento ragazze che hanno cambiato il mondo. Ora ce ne sono molte, molte di più! “Storie della buonanotte per bambine ribelli” è diventato un movimento globale e un simbolo di libertà. Le autrici Francesca Cavallo ed Elena Favilli tornano con cento nuove storie per ispirare le bambine – e i bambini – a sognare senza confini: Audrey Hepburn, che mangiava tulipani per sopravvivere alla fame ed è poi diventata un’inarrivabile icona di stile e una straordinaria filantropa; Bebe Vio, grintosissima campionessa di scherma malgrado una grave malattia; J.K. Rowling, che ha trasformato il fallimento in un punto di forza e ha cambiato per sempre la storia della letteratura. Poetesse, chirurghe, astronaute, giudici, acrobate, imprenditrici, vulcanologhe: cento nuove avventure, cento nuovi ritratti per ispirarci ancora e dirci che a ogni età, epoca e latitudine, vale sempre la pena di lottare per l’uguaglianza e di procedere a passo svelto verso un futuro più giusto. Età di lettura: da 8 anni.



ISOLA, Siri Ranva Hjelm JACOBSEN

Letteratura scandinava

Isola


Titolo
: Isola

Autore: Siri Ranva Hjelm JACOBSEN

Casa editrice: Iperborea

Prezzo: € 17.00

Data di pubblicazione: 20 Febbraio 2018

Trama: Dopo la morte della nonna, una giovane ragazza danese decide di tornare a Suduroy – l’isola dell’arcipelago delle Faroe da cui proviene la sua famiglia – a cercare le sue origini in una cultura che ha ereditato ma che non le appartiene e in una lingua estranea in cui «non sa neppure pronunciare il suo nome.» L’unico legame concreto con quel mondo è il rapporto con i nonni Marita e Fritz, emigrati in Danimarca negli anni ’30, la sua immaginazione e tutti gli aneddoti che fin da piccola le hanno raccontato. È stata la vita durissima dei pescatori nel mare del Nord, «il posto in cui l’uomo è meno benvenuto al mondo» a far nascere in Fritz il desiderio di un destino diverso, ed è l’urgente desiderio di felicità e la necessità di sfuggire alla durezza della vita a guidare tutta questa grande saga famigliare che si snoda tra la Danimarca e isole sperdute nell’Oceano Atlantico del Nord. Una storia che racconta quasi un secolo di storia e di vite, dall’amore segreto tra Marita e Ragnarr il Rosso, al patto tra Jegvan e Ingrún, la più ricca dell’isola, e allo sfortunato destino del figlio di Beate, passando attraverso la Seconda guerra mondiale, il protettorato inglese e la lotta per l’indipendenza. Con una lingua ispirata, densa, poetica e a tratti incantata Siri Ranva Hjelm Jacobsen ci parla di amore, di emigrazione, di quello che si perde e si acquista nel nascere in un paese straniero, della nostalgia di casa, della riscoperta delle proprie radici e delle leggende popolari che sopravvivono allo scorrere del tempo. E sullo sfondo di tutta la narrazione, una natura grandiosa e indomita che non si piega mai alla volontà umana e anzi sopravvive nel cuore della protagonista, che non vi è nata, eppure non può fare a meno di amarla.


Saggistica

 

Titolo: Noi e L’albero

Autore: Valentina Ivancich

Casa editrice: Corbaccio

Prezzo: € 16.90

Data di pubblicazione: 22 Febbraio 2018

Trama: Tradizionalmente ci portiamo dietro un’idea di simbiosi tra uomo e natura, di cui l’albero è il simbolo vitale per eccellenza. La cacciata stessa dal Paradiso terrestre è anche questo: fuori dal giardino dell’Eden la vita dell’uomo si fa più difficile, più brutta, più triste. Non è solo una visione poetica. Conosciamo l’importanza della natura per il benessere psico-fisico dell’uomo, tanto più in città e metropoli per decenni deturpate da un’urbanizzazione selvaggia. Eppure, spesso, la nostra consapevolezza “bio-eco-ambientalista” rimane in superficie, legata ai grandi allarmi planetari, ma poco aderente alla realtà di ognuno di noi. Ci preoccupiamo del riscaldamento globale e della distruzione della foresta amazzonica, ma poco del taglio degli alberi sotto casa che lasciano il posto a un nuovo parcheggio… In questo libro, Valentina Ivancich, neuropsichiatra e giardiniere, analizza invece l’importanza vitale di un rapporto quotidiano con la natura in tutte le sue forme, in primis, il verde urbano, ormai per molti unica forma di natura accessibile. Sulla base di studi e statistiche provenienti da tutto il mondo industrializzato dimostra gli effetti concretamente benefici che la natura, il verde, gli alberi hanno sull’uomo: sullo sviluppo cognitivo, emotivo, affettivo, relazionale dei bambini e degli adolescenti; sulla qualità della vita degli anziani e delle persone che vivono situazioni particolari, come malati e detenuti; sulla salute fisica e psichica di ognuno di noi. La qualità del rapporto con queste forme di natura incide sulla concreta possibilità, cui tutti abbiamo diritto, di accedere alla serenità e alla bellezza.